Creare una startup in un weekend…

24 07 2007

Da TechCrunch leggo 70 Founders Create Company in One Weekend, e mi sembra una sperienza davvero interessante..

Al suo sito si possono vedere tutti gli steps fatti, dal brainstorming fino alle conclusioni finali… pecatto che alla fine non sono riusciti da ottenere quello che loro volevano.

Non tutto è negativo, inanzitutto sono stati capaci di unire 70 esperti a lavorare insieme. Grazie a questo e la situazione creata, hanno stabilito le seguente regole che vorrevero aplicare per il prossimo progetto:

1) To make the goals clear both inside and outside the room.
2) To make your most experienced and respected folks the team leaders. Development is hard. This is all that will matter.
3) To not be so laid back as a group about important decisions.
4) To make the Sunday midnight deadline very firm. Launch something at that time, no matter what.

Qualcuno vorrebbe cominciare a creare una azienda cosi? Magari partendo di queste basi possiamo arrivare un po piu lontano di loro… io sono disposto!





Perchè Milano non è Silicon Valley…

5 07 2007

Un tempo fa avevo leto una storia a un post dal blog de meebo che adesso voglio ricuperare. Comincia con un tono scettico:

Before I moved out to California, people used to tell me that Silicon Valley had an entire eco-system built around startups

Parla di quatro aspetti importanti:

  • La gente, li abitano abastanza che hanno già fatto una startup e che possono aituarti oppure consigliarti: conoscenza.
  • Entità come la università di Berkeley, The University of California at Berkeley oppure le aziende sono fonte di nuove idee
  • Il businnes dal Real State è pensato per un mercato che ha necessità molto variabile, sempre cominciando di un ufficio molto piccolo. A Milano questo è impossibile!
  • Considera che ci sono facilità per finanziare gli startups.

Alhora, se la domanda è: “se qualcuno vuole fare una startup 2.0 ha bisogno di essere a Silicon Valley?” magari non è necessario, ma sicuro che aiuta.

Secondo me la UE dovrebbe fare un efforzo grande in svilupare aree così al nostro continente.





Myspace is for loosers

26 06 2007

Myspace è il sito con piu successo come comunità virtuale. Offre ai suoi utenti blog, profili personali, gruppi, foto, musica e video. Da un tempo fa, è uscito un forte competitore: Facebook

Inizialmente Facebook solo permeteva agli utenti con indirizzo email di un Liceo o una Università di unirsi alla rette. Dal 2006 è aperto per tutti.

Mi sembra interesante lo studio che ha fatto Danah Boyd per la sua tesi, dove dice:

Most teens who exclusively use Facebook are familiar with and have an opinion about MySpace. These teens are very aware of MySpace and they often have a negative opinion about it. They see it as gaudy, immature, and “so middle school.” They prefer the “clean” look of Facebook, noting that it is more mature and that MySpace is “so lame.”

Come curiosità, Facebook ha anche un imitatore russo, ho letto che i russi sono sorpresi di vedere che gli americane anno un sito similare al suo.





CAPTCHA per scrivere libri

21 06 2007

Cosi come avevo detto, se “the world is flat” sicuro che ci sono forme innovative di fare che con un piccolo sforzo individuale si raggiunge uno grande scopo.

E proprio questo è stato pensato per Luis von Ahn della Carniege Mellon.

La immagine vi è conosciuta? Si chiama CAPTCHA, è un software che permete di capire se sta inserendo informazione un utente oppure un robot, e cosi evitare situazione di spam ad esempio. 

Se 60 milioni di CAPTCHAs sonno fatti ogni giorno, perchè non usare questa forza lavorativa per soluzionare problemi complessi? In colaborazione con The Internet Archive, offre ad ogni utente una parola che non è stata identificata nel processo di OCR per documenti.

Cosi si consegue che GLI UTENTI scrivano libri di forma collaborativa.

Bellisima idea





Yahoo GO Mobile 2.0 in Italiano!

20 06 2007

Ho letto al blog di CNET che Yahoo e quasi pronta per presentare la nuova versione dil suo sito per celulare in lingua italiana.

La parte più importante dell’applicazione è il menù girevole, che serve per navigare intuitivamente tra le varie funzioni di Yahoo! Go: canali personalizzati per le mail, informazioni e mappe, notizie, eventi sportivi, finanza, spettacolo, meteo, foto Flickr™ e ricerche.

Il gran giorno sarà venerdi, e anche è pensato di presentarlo in versione beta per i paesi: Canada, Francia, Germania, India, Indonesia,  Malaysia, Philippines, Singapore, Spagna, United Kingdom, Thailand e il Vietnam.

 Potete vedere le funzionalità sul suo sito.





Google maps e X-Files

9 06 2007

Ho trovato un po di immagine che sono degne di essere viste:

Ho detto X-Files, ma magari questa proviene dalla Stella della Morte (StarWars)!

È chiaro che con questo raggio ci stano produccendo mutazioni:

qui il link per vedere questo uomo senza testa

Link, ma come questo bambino può essere cosi contento, avendo un padre con la mettà della testa??

su questo Link, i raggazzi aliens, davvero paoroso!

Davvero c’è un mondo su Google maps, che sta mostrando il mondo reale, cosí come è!

Doppo queste immagini paorose, magari sarebbe bello un po di altre piu rilassanti:

Link

C’era anche una che mostrava il tanga d’una dona quando era per entrare alla sua macchina, ma come è diventato troppo popolare sul internet, quelli di Google la hanno tolto. Ma come Internet ha memoria, si possono trovare catture della imagine. Aspetto che al minimo lascino queste belleze che ho messo oggi! 😀





is there an age to be entrepeneur?

25 05 2007

I read a nice story today from here, that was based on this article from CNET:

“Anshul Samur, a 13-year-old on a follow-up panel of high school students, is a case in point. He is the brainchild behind Elementeo, an interactive trading card game that teaches kids chemistry. He won a $500 award from the California Association of the Gifted for his idea, and has started selling the playing-card deck on-line.”

On the article above there are some other examples like Ben Casnocha. What is curious to me is that this young brains come from the same area, Silicon Valley. Imagine what could happen if the stimulating environmental conditions could be duplicated somewhere on the World!

The image down, links to a website that enables relationship between enthusiasts of entrepreneur, maybe it allows Flattening the World and spread Sillicon Valley conditions.